Diagnosi precoce di demenza. L'importanza di un Check-up periodico

Nell'ambito dello studio della psicologia dell'invecchiamento, recentemente è stato introdotto uno stato di confine fra invecchiamento normale e demenza di Alzheimer, definito come lieve compromissione cognitiva (Mild Cognitive Impairment, MCI). Il 15% di pazienti con diagnosi di Mild Cognitive Impairment ogni anno sviluppa demenza di Alzheimer.

Non tutte le persone a cui viene diagnosticato il declino cognitivo lieve evolvono in malattia di Alzheimer.
In alcuni, i sintomi si mantengono stabili nel tempo, in gravità e frequenza; in altri, il deficit migliora o addirittura può regredire.
Utile per intercettare i primi segni di un decadimento cognitivo lieve è quello di un Check-up della Memoria annuale a partire dai 50 anni, che consiste in una visita neuropsicologica presso un professionista qualificato per uno screening del funzionamento cognitivo. Un monitoraggio periodico del proprio stato cognitivo permette di intervenire, in caso di necessità, attraverso potenziamento o riabilitazione cognitiva.

 

Centro per la Memoria/Zentrum für das Gedächtnis, Via Dr. Josef Streiter/Doktor Streiter Gasse 17, 39100 Bolzano/Bozen. Resp. Dr. Nicola Palumbo - P.Iva: 03007960218

Free Joomla! templates by AgeThemes | Documentation